Generattività_Archivio

RossoFilm per l’Archivio della Generatività

Nei giorni scorsi sono iniziati i sopralluoghi con Rosso Film che si occuperà di documentare le testimonianze e di mettere in luce le tradizioni, le pratiche e le tecniche di contadini, viticoltori, artigiani, dei cuochi e cooperatori che rappresentano l’anima del territorio pavese. Questo progetto mira a creare uno spazio dedicato alla conservazione delle tradizioni, ma anche alla condivisione, alla creatività e al confronto, accogliendo anche le innovazioni e gli innovatori locali.

Foto dello spazio adibito:

2

Il Primo Incontro di Presentazione

Il 13 ottobre è stata per noi una giornata di grande importanza e significato, ricca di emozioni e promesse per il futuro. Presso gli spazi accoglienti di Apolf, si è tenuto il primo incontro di presentazione del nostro progetto “S2.O.L.E.”. L’atmosfera si è aperta con una deliziosa e attenta colazione, un momento di convivialità e condivisione che ha rappresentato il preludio ideale a una giornata intensa e ricca di contenuti, interamente dedicata alla divulgazione dei dettagli e degli obiettivi del nostro ambizioso progetto.

Con il sostegno prezioso della Fondazione Cariplo e l’impegno dei nostri partner, abbiamo delineato una visione audace per il futuro della provincia di Pavia, basata su valori di solidarietà, sostenibilità e inclusione sociale.

LE ATTIVITÁ E I PARTNER

Le attività e le iniziative che abbiamo pianificato, distribuite in tutto il territorio pavese, sono state presentate con passione e determinazione. Dall’archivio formativo presso la Cascina Malaspina di Sannazzaro, alla start-up per la trasformazione dei prodotti agroalimentari a Suardi, fino alla valorizzazione del turismo lento in Lomellina ed Oltrepò, abbiamo illustrato come intendiamo coinvolgere attivamente la comunità locale per creare nuove opportunità di lavoro di qualità.

Durante la conferenza abbiamo avuto anche il piacere di ospitare Maurizio Pallante, saggista e presidente dell’associazione Movimento per la Decrescita Felice, che ci ha illuminato rispetto alla tematiche di sostenibilità ed economia, presentandoci inoltre il suo nuovo libro “L’imbroglio dello sviluppo sostenibile”

Dopo una giornata intensa di discussioni e idee condivise, abbiamo concluso la giornata con un pranzo conviviale, dove abbiamo avuto il piacere di gustare i tipici piatti del nostro territorio tutto organizzato con cura dagli studenti di Apolf, che hanno deliziato i presenti con le loro creazioni culinarie.

Il pranzo non è stato solo un momento di ristoro, ma anche un’opportunità per continuare le conversazioni e rafforzare i legami tra tutti coloro che credono nel potenziale trasformativo del progetto “Sole”. Insieme, possiamo illuminare il cammino verso un futuro più luminoso e inclusivo per la nostra provincia, dimostrando che la solidarietà e la sostenibilità sono le chiavi per costruire una comunità più forte e coesa.